Augusto Montaruli

Il mio sito

Moreno o l’autoironia, si spera, del PD

A chiudere la festa nazionale del PD sarà il giovane rapper Moreno, star di Amici che ormai è lo show di riferimento del partito.
Vi passo il testo del suo pezzo forte dove si trovano autocritiche, rimbrotti a analisi sul governo e non solo. In neretto.
E io che sognavo Volare…

Il militante del PD:
Che confusione, intorno a me,
è quasi come, dopo una bomba.
Che confusione, intorno a me,
è quasi come, dopo una bomba.

Bersani dopo il risultato elettorale:
Sono in stato confusionale,
come uno sciocco dopo sei shot.

Renzi:
Non fare quello ultra-molleggiato perchè hai un paio di shots.
Non sputo nel piatto in cui mangio,
ogni rima è un gancio di boxe,
chiuditi in box,
ma se mi ascolti ti lascio il segno, Paolo Fox.

Le correnti dette anche le anime del partito:
pensavi sugli occhi avessi il prosciutto? (No, no, no)
Speravi che non me ne accorgessi?
O rimanessi all’asciutto.

Gli emergenti o Civati: 
Nel gioco del rap, grande debutto.
Moreno alla Ralph, spaccatutto.

La rifondazione del PD:
Da Adamo ed Eva, viene da chiedermi noi chi siamo.
I politici vanno con Eva ma adesso Eva c’ha il pomo d’Adamo.
Che confusione, di due non ne fate uno neanche con la fusione, man.
Super Saiyan di ‘sta scena qua,
intorno a me e Mister Satan.

Le larghe intese:
Crisi fresca, vedi il fondo, non si disinnesca all’ultimo secondo.
Game over, come o cosa.
Ci siamo quasi, la bomba è esplosa.

Posted under: Arturo

Tagged as: , , , , ,

Leave a Reply

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed