Augusto Montaruli

Il mio sito

Louis, la rana ed il PD

louis-armstrongIo lo chiamo Louis. Louis Armstrong. Lo ricorda nel fisico, tarchiato con la faccia rotonda, il labbro da trombettista e una bombetta in testa. Arriva dal Ghana (credo) e racconta in modo un po’ confuso di un padre ambasciatore e di un dittatore che lo ha destituito. E a proposito di Armstrong mi racconta di una sua foto con Miles Davis: “la prima volta che vado a Pinerolo la prendo e te la porto”. A Pinerolo? Sta a vedere che Miles Davis faceva il trombettiere nel Nizza Cavalleria.
Questa estate lo incontro in via Belfiore, lo riconosco da lontano per l’andatura e il solito cappello. Ha un braccio fasciato, dal gomito in su. Gli chiedo cosa gli fosse capitato, anche perché la faccia era davvero sofferente e in questi casi, sarà il pregiudizio che non sparisce mai del tutto, viene da pensare al risultato di una rissa o qualcosa del genere. Invece no, la cosa è banalissima e anche divertente. Leggete qua. 

Che ti è capitato?
Una rana!
Una rana?
Sì, una rana!
Una rana che ti ha morso?
Sì una rana che mi ha morso o punto, non so.
Una rana che ti ha morso o punto? Ma punto non credo!
Punto non credo, ma fa male. Sono stato in ospedale due giorni. Il braccio era gonfio gonfio e duro.
Ma scusa, stavi facendo il bagno in uno lago? In uno stagno?
No, no. stavo dormendo.
Sulla riva di un lago?
No (e ride come rideva Louis), a casa nel letto.
Fammi capire, eri a casa, dormivi nel tuo letto e una rana ti ha morso. Da dove arrivava ‘sta rana?
Dal soffitto, forse.
Dal soffitto. Una rana.
Sì. 

Una rana, magari sul lampadario con un kris malese in bocca che si avventa sul letto e zac sul braccio di Louis… Ma non è una rana! Le rane non stanno sul soffitto. Stanno nell’acqua. Non sarà per caso un ragno?
Cos è il ragno?
Spider, quello che fa la tela. 
Sì, sì. La spider.
No la spider è l’automobile sportiva. Spider in inglese, ragno in italiano.
Sì sì ho capito, ragno. Tela. Però senti… Questo PD?
Eh, dimmi, questo PD?
L’altro giorno sono passato dal circolo, era chiuso.
E tu ripassa, oppure chiedi, telefona. Non è mica un negozio.
Sta a vedere che Louis da musicista mi diventa giornalista di Repubblica. 

Posted under: Storie (piccole)

Tagged as: , , , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed