Augusto Montaruli

Il mio sito

Le bici nei pesci del signor Nettuno

Ci son due pesci rossi: uno con le squame e la boccuccia a cuore e un suo compare con i tentacoli e l’occhio grande.

Son pesci, che invece del solito paguro, son tatuati di tante biciclette, senza cambio senza freni e senza pedali. Tanto in mare non si frena e nemmeno si pedala. Non c’è salita piuttosto una gran discesa se si fora. 

donne calamaro

Due donne abbracciate stanno sotto l’occhio del tentacolato, come spaventate, e se guardate bene con ruote pure loro, proprio lì, dove si vede ma non si dice.

IMG_2295

In via Berthollet, all’angolo con via Ormea, sui muri del Valdese sta il pesce squamato con la boccuccia a cuore. Chissà, forse è fuggito dai banchi del mercato.

IMG_3709

Ad allietar bambini con il naso in su sta il calamaro rosso (o il totano rosso), dal nome salgariano, in via Ormea sui muri della scuola.

Santo Salvario quartier di cuochi e di ciclisti, di animalisti e di vegani, di scrittori e di critici culinari e, soprattutto di curiosi, non può che rivolgere un accorato appello all’anonimo muralista “ciclittico“: dicci chi sei o ti chiamerem Nettuno

Posted under: Storie (piccole)

Tagged as: , ,

Leave a Reply

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed