Augusto Montaruli

Il mio sito

Un incontro che non ti aspetti

IMG-2333A volte basta un incontro inaspettato ad aggiustare una giornata storta. Una di quelle giornate dove ti tocca ascoltare la fuffa o ritirare una mozione perché c’è chi sospetta e non capisce (o fa finta di non capire). Un incontro, dicevo, che non ti aspetti. Uscendo dal bar, quello di fronte a casa. Quello del cuore (granata in questo caso) e ti vedi, in modo del tutto inaspettato, Nico. Nico, il mio barbiere di una vita. Quello delle lunghe discussioni, quello con cui ti fermavi a chiacchierare mentre lui sull’uscio del suo salone (così lo chiamava, alla moda del sud) si rilassava fumando la pipa. Quello che ti raccontava la sua vita, del primo viaggio da Tricarico a Torino. Di Rocco Scotellaro. Quello che lavorò a Caramagna, se ricordo bene, e a Cuneo, di questo son certo. Quello che adorava Sivori e quella domenica si licenziò perché il principale non gli volle dare la domenica libera per andare a vederlo il campione con i calzettoni giù. Quello che racontava l’arrivo a Torino, c’era la pioggia con la nebbia quella volta. Quello, Nico, delle finte litigate finite con le risate. Quello delle discussioni di politica e di sport. Nico che mi diceva, da giovane assomigliavo a Domenico Modugno.
Quello brontolone, Nico, con tutta una sua filosofia di vita. Quello che ti diceva io son qui da una vita e ho visto nascere questo pezzo di quartiere. Quello che tuo suocero un vero signore, lo “servo“ da una vita. Quello che vieni nel retro che tu i capelli vuoi che te li lavi da dietro così non abbassi la testa.
Che piacere rivederti caro Nico. E che risata ti è venuta quando ti ho detto che il mio barbiere, quello che ti ha sostituito, si chiama Nico. Come te. Dal sud anche lui.
Al prossimo inaspettato incontro. I più belli. 

Posted under: Storie (piccole)

Tagged as: , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed