Augusto Montaruli

Il mio sito

Le stagioni impazzite e le anime perse

collageanimeperseE’ ormai un luogo comune dire che le stagioni sono impazzite. Basta un giorno di sole d’inverno o una pioggia sottile d’estate. Per quanto si sforzi la primavera a sbocciare o l’autunno a tingere le foglie. Per quanto ci scaldi l’estate o l’inverno ci geli.

D’estate si racconta del freddo che verrà che questo calore non ne possiamo più; d’inverno guardiamo ai rami e alle gemme che tardano; la primavera è l’attesa del sole che riscalda e dell’autunno aspettiamo i colori. Eppure c’è una stagione da vivere e una stagione da discutere; una stagione per prepararsi e una per esserci. E tutte per goderle. Magari insieme.

Come deve essere. Com’è giusto che sia.

Poi, per carità, fate voi che siete bravi a intravedere le nubi e infilarvi tra gli spifferi delle tempeste come anime perse che cercano una casa. Ad averla una casa.
E comunque oggi son tornate le rondini.

Posted under: Il fiume in mezzo

Tagged as: , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed