Augusto Montaruli

Il mio sito

Risposta sugli alberi e i bambini

L’assessorato all’ambiente (semplifico) ha inviato la risposta alla mia interpellanza sul rispetto della legge n. 10 del 14 gennaio 2013 che prevede la messa a dimora di un albero per ogni nascita e/o adozione e all’ordine del giorno che chiedeva “che la piantumazione dell’albero avvenga in concerto con le circoscrizioni dando carattere di territorialità all’applicazione della legge dedicandolo con la posa di una targa al nuovo abitante della circoscrizione in modo che lo faccia suo e quindi lo rispetti rafforzando il legame che ogni cittadino deve avere con il territorio in cui vive.”

La risposta, che allego integralmente qui, dopo una serie di considerazioni dichiara che il comune di Torino non è in grado per ragioni tecniche ed economiche di rispettare la legge. Inoltre nel conteggio delle piantumazioni vengono assimilati agli alberi anche gli arbusti perenni (cespugli, roseti, siepi…).

La tabella inclusa nella risposta riporta i dati dal 2015 al primo semestre 2019. Riporto qui che nel 2018 a fronte di 6.037 nascite sono stati piantati 2.037 alberi e 6.841 arbusti perenni. E’ evidente che, pur comprendendo le ragioni tecniche ed economiche, la legge non viene rispettata.  Viene naturale allora chiedersi il perché di questa legge. Perché? 

I dati e il non rispetto della legge danno, a mio parere, maggiore senso alla mia proposta inserita nell’ordine del giorno che chiedeva il coinvolgimento delle circoscrizioni nell’individuazione degli spazi dove mettere a dimora gli alberi. Anche qui la risposta è negativa perché si limitano in assessorato sottolineare la non fattibilità della posa di una targa ignorando lo spirito della proposta “in concerto con le circoscrizioni…  in modo che lo faccia suo e quindi lo rispetti rafforzando il legame che ogni cittadino deve avere con il territorio in cui vive.”
Capisco che se rispondono dei tecnici la risposta è tecnica, mi sarei aspettato una riflessione politica, ma pare non sia prevista.

In sostanza: cespugli invece di alberi e tutto rimane come prima.

Peccato, perché di alberi ne avremmo un gran bisogno. 

Posted under: Circoscrizione Otto, Il fiume in mezzo

Tagged as: , , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed