Augusto Montaruli

Il mio sito

Torino città Unesco, ordine del giorno


Torino è città Unesco.

Non sono molte le città nel mondo che possono vantare di essere Patrimonio dell’Umanità, per le residenze sabaude; di essere una delle città creative Unesco, Torino per il design; di avere un parco, il parco della collina,  inserito dall’Unesco nel programma MAB (Man and biosphere program).

Non credo che questo sia noto a tutti i torinesi, non credo che questo sia veicolo attrattivo di turismo e quindi sviluppo economico.

E’ necessario che lo si sappia, noi cittadini. E’ necessario farlo sapere.

E’ anche una questione di orgoglio cittadino, ultimamente sotto i tacchi, ci aiuterebbe ad avere un senso di appartenenza ad una comunità.

Cominciamo almeno da qualche indicazione, da qualche cartello bello grande e molto visibile.

Di seguito l’ordine del giorno.


Torino, data del protocollo

Ordine del giorno: Torino città  UNESCO

PREMESSA

Se viaggiate tra Langhe Roero e Monferrato all’ingresso di ogni comune è in bella evidenza la segnalazione che il territorio  in cui siete è patrimonio dell’umanità Unesco. E’ una segnalazione turistica, culturale e anche di orgoglio per la comunità.

Torino è città Unesco, lo è per le residenze sabaude, l’elenco è importante: – Palazzo Reale – Armeria Reale – Palazzo della Prefettura e Archivio di Stato – Facciata del Teatro Regio – Accademia Militare – Cavallerizza Reale – Regia Zecca – Palazzo Chiablese – Palazzo Madama – Palazzo Carignano – Castello del Valentino – Villa della Regina. Oltre alle residenze presenti in prossimità della città e in area metropolitana come Venaria, Stupinigi, Racconigi, Moncalieri, il castello di Agliè, il Borgo castello della Mandria, Pollenzo e Govone.

Torino è anche stata inserita nella rete delle città creative Unesco per il design. Inoltre il Parco Collina è stato inserito dall’Unesco nel programma MAB (Man and biosphere program).

Purtroppo non è segnalato in alcun modo in città, sia all’ingresso e sia in prossimità dei luoghi insigniti, l’orgoglio di essere patrimonio dell’umanità e luogo facente parte di un’ecosistema da salvaguardare.

Manca ad oggi, forse, quell’orgoglio e quel senso di appartenenza presente nei piccoli comuni delle Langhe, del Roero e del Monferrato. 

RITENIAMO

Indispensabile un piano di comunicazione diffuso sul territorio e non solo che segnali e informi che la città è un patrimonio dell’umanità, che è sede di creatività e che è in un paesaggio naturale da salvaguardare. Lo riteniamo indispensabile perché i cittadini possano sentirsi orgogliosi di far parte di una comunità che possiede valori artistici, culturali, paesaggistici così importanti. Lo riteniamo indispensabile perché essere quanto descritto sopra è una risorsa culturale e turistica e quindi economica.

PERTANTO

Chiediamo alla Sindaca e alla sua giunta, in collaborazione anche con Città Metropolitana e Regione, che si avvi un programma di valorizzazione così come descritto nel paragrafo precedente.

Primo firmatario: Augusto Montaruli

Posted under: Circoscrizione Otto, Il fiume in mezzo

Tagged as: , , , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed