Augusto Montaruli

Il mio sito

Movida: un codice etico sulla vendita di superalcolici

IMG-5726Ritengo non sia più tollerabile la speculazione sulla vendita dei superalcolici, non è tollerabile che ci siano “offerte commerciali” che propongono a giovani e giovanissimi sconti quantità su cocktail devastanti (vedi foto) e con forti dubbi sulla qualità degli stessi. Il confine tra gli stupefacenti e l’alcol è sempre più sottile, anzi spesso è una combinazione fatale per la salute dei ragazzi. Basta fare due chiacchiere con gli operatori del servizio Can Go dell’ASL per capirlo.

Per questo motivo propongo al consiglio di circoscrizione della otto di lavorare ad un codice etico sulla somministrazione degli alcolici da sottoporre alle associazioni di categoria e agli stessi esercenti. Propongo che l’elenco di chi sottoscrive sia reso pubblico e a disposizione dei cittadini.

Credo sia un servizio dovuto e inoltre aiuta a capire chi svolge l’attività commerciale in modo responsabile e chi no. A prescindere dall’etnia.

Di seguito la mozione


Torino, data del protocollo

Mozione: Codice etico sulla vendita di super alcolici

PREMESSA

Nei quartieri della cosiddetta movida l’offerta di superalcolici ha raggiunto livelli non più tollerabili, un’offerta che mette in dubbio anche la qualità dei prodotti che sono consumanti soprattutto da giovanissimi. In alcuni locali il chupito viene venduto ad un euro e ci sono promozioni che offrono sconti sulla quantità (14 chupito a 10 euro) o per fasce orarie (2 cocktail a 6 euro). Vengono anche vendute miscele alcoliche devastanti che stordiscono chi le beve pregiudicando la salute degli avventori. Per fortuna non tutti gli esercenti offrono questo tipo di “bevande” e crediamo occorra evidenziare chi ha un approccio etico e di qualità da chi invece fa affari a discapito della salute dei giovani.

RITENIAMO

Che a questo stato delle cose le istituzioni debbano dare risposte concrete che responsabilizzino gli esercenti e le associazioni di categoria;

Che i cittadini debbano poter distinguere tra chi spinge l’offerta commerciale in modo irresponsabile da chi gestisce l’attività in modo etico e responsabile.

PERTANTO CHIEDIAMO

Al presidente e alla giunta di elaborare, anche con l’aiuto di esperti e dei servizi sanitari, un codice etico sulla somministrazione di bevande alcoliche e superalcoliche;

Si chiede che il codice etico venga sottoposto, al fine di sottoscriverlo, alle associazioni di categoria degli esercenti e agli esercenti stessi;

Si chiede che il codice etico e l’elenco delle associazioni e degli esercenti che lo sottoscriveranno venga pubblicato sul sito della circoscrizione.

Primo firmatario: Augusto Montaruli – capogruppo LeU

Posted under: Circoscrizione Otto, Il fiume in mezzo

Tagged as: , , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed