Augusto Montaruli

Il mio sito

Gentile sindaca Chiara Appendino

Gentile sindaca Chiara Appendino,

mi spiace disturbarla in questi giorni che la vedono probabilmente impegnata in questioni importanti, molto importanti. C’è una campagna elettorale da preparare, c’è il nuovo movimento da organizzare, gli ATP di tennis, le foto per Instagram… 

Dicevo che mi spiace disturbarla per una questione che riguarda una piccolissima minoranza presente in città, si tratta di pochi sfigati che si aggirano in città rovinando il decoro sabaudo dei portici aulici o dei ponti ottocenteschi. 

Sono i senza fissa dimora, volgarmente barboni, in francese clochard, in inglese homeless. Loro vagano per la città in cerca di un luogo dove fare una colazione, una doccia o dove posarsi per una dormita. 

Alcuni di loro provano a cambiare vita, lei saprà che per cambiare vita occorre un documento. E che sarà mai un documento? Una foto, le generalità, un indirizzo fittizio ed è fatta.

La civiltà vorrebbe così, anche la circolare ministeriale vorrebbe così. Ma non è così. Sa perché? Perché i suoi uffici hanno recepito a metà la circolare: non fan pagare l’iscrizione all’anagrafe, ma fan pagare la sanzione: da un minimo di 43 euro a 120 euro. 

I suoi uffici dicono che serve una delibera per eliminare la sanzione. Non basta la circolare del ministero.

Mi permetta di raccontarle un aneddoto personale. Un po’ di anni fa ero a Roma per lavoro e incontrai un giovane studente messicano. Quel giovane messicano mi chiese da quale città arrivassi, io gli dissi Torino. A quel giovane messicano si illuminano gli occhi ed io pensai: sta a vedere che adesso mi dice la città della Juventus e della Fiat… Invece no, quel giovane messicano mi disse: la città di Don Bosco.

Fatela questa benedetta delibera, fatela con urgenza. Sa perché? Perché non vorrei che il caso mi facesse di nuovo incontrare quel giovane messicano, ormai uomo maturo, che mi dicesse: ma lei è quel signore che arrivava da Torino? La città di Bezzon, quello che multa i senza fissa dimora.

Lo faccia, concluderà con un bel gesto il suo mandato. Lo faccia per Torino, per la sua storia.

Augusto Montaruli

Qui trova tutta la storia, anche la mia illusione di averla vinta questa battaglia.


Posted under: Arturo

Tagged as: , ,

Comments are closed.

Visit Us On TwitterVisit Us On FacebookVisit Us On YoutubeCheck Our Feed